Dieta della mela, ecco come vi farà perdere peso giorno dopo giorno

L’estate è alle porte, per non farci trovare impreparati, dovremmo cominciare a perdere peso con una dieta veloce ed efficace. Ecco in cosa consiste la dieta della mela

Negli ultimi tempi vanno molto di moda le diete che promettono risultati incredibili in pochissimi giorni, ma è bene diffidare da regimi troppo restrittivi. Magari, vi faranno pure perdere peso ma riacquistarlo anche nel giro di pochi secondi. Oggi vi proponiamo una dieta molto efficace che vi farà perdere peso molto velocemente ma senza sforzare tutto il vostro corpo.

Si tratta della dieta della mela (una mela al giorno toglie il medico di torno) sana e sicura. Questo regime vi impone di mangiare almeno due mele a pasto. Poi, ogni volta che si ha fame si può sempre mangiare una mela e bere tanta acqua. Si possono bere anche molti tè, tisane e caffè senza limiti, ma ovviamente senza l’aggiunta di zucchero.

Dopo il primo giorno in cui si mangiano esclusivamente mele, i giorni successivi si possono aggiungere altri alimenti come lo yogurt, l’insalata, il latte scremato o il latte di soia a colazione e poi proteine light come il pollo e il pesce. È importante ricordare che questo regime non può durare più di 5 giorni, dopo diventerebbe veramente molto pericolosa. Trascorsi i 5 giorni bisogna riprendere gradualmente la normale alimentazione.

Ovviamente, durante i pasti principali, è meglio optare per pasti leggeri come riso integrale, pane integrale, verdure, proteine in quantità limitate. È importante attivare il metabolismo per perdere peso progressivamente. Il reset metabolico è una strategia nutrizionale che ha lo scopo di aumentare il dispendio energetico giornaliero.

Per attuarlo potete affidarvi ad un esperto oppure provare da soli a calcolare una dieta inversa, detta anche “reverse diet”, cioè un regime alimentare non ipocalorico che vi aiuti a stabilire qual è la soglia di calorie che potete assumere senza mettere su peso. Il reset metabolico funziona solo se all’organismo viene data prima una soglia di calorie superiore al suo fabbisogno e poi si diminuisce progressivamente.

Quante calorie mantengono il peso stabile? Segnate per una settimana tutto quello che mangiate e bevete cercando sempre di none esagerare, ma senza seguire necessariamente una dieta ben precisa.

Aiutandovi con un’app gratuita, assegnate ad ogni cibo un quantitativo di calorie e dividete per sette: ecco le calorie giornaliere che avete consumato nel periodo in esame. Se quando termina la settimana di prova il peso è rimasto stabile vorrà dire che quello è il valore calorico con cui si mantiene il peso. Se invece siete dimagriti o ingrassati vorrà dire che quelle calorie per voi sono troppe o troppo poche.

Adesso, non vi resta che aumentare gradualmente le calorie che servono a mantenere costante il vostro peso. Nella seconda fase, sempre piano piano, dovrete diminuire le calorie per abituare il corpo al dimagrimento. Le fasi del reset metabolico sono molto lunghe e a volte durano mesi, per questo è necessario rivolgersi ad un nutrizionista e programmare con lui un piano alimentare giusto per il vostro fisico.

Facebook Comments