Fave: proprietà e valori nutrizionali

Vediamo insieme le proprietà e i valori nutrizionali e calorici delle fave, dei legumi particolari.

A quanto pare, tra i legumi, le fave sembrano essere quelli meno calorici. Per molto tempo sono state considerate uno degli alimenti dei poveri. In commercio le possiamo trovare sia secche che fresche e queste ultime si possono consumare da sole oppure accompagnando formaggi e pane. Quelle secche, invece, vanno consumate dopo essere state fatte bollire.

Le fave contengono proteine, ferro (quelle secche contengono più ferro delle uova!), fibre (150 gr di fave riescono a fornire quasi un terzo di tutto il nostro fabbisogno giornaliero di fibre), sali minerali e vitamine.

Le fave fresche contengono una sostanza che si chiama L-dopa, che pare sia in grado di aumentare nel cervello la concentrazione di dopamina. Le fave sono anche indicate per combattere l’anemia.

Non dimentichiamo che esiste un deficit genetico d’enzima chiamato favismo. L’enzima di cui certi soggetti hanno carenza totale o parziale si chiama glucosio 6 fosfato deidrogenasi (o G6PD) e serve a proteggere i globuli rossi dallo stress ossidativo. Le persone con questo deficit non possono consumare fave e diverse altre sostanze, soprattutto medicinali.

Facebook Comments