Lecitina di soia, ecco perché assumerla durante la dieta

Oggi vi illustreremo tutte le proprietà della lectina di soia, molto spesso sottovaluta. I nutrizionisti consigliano di consumarla durante la dieta

La lectina di soia è molto utile per la salute, tra le sue proprietà c’è quella di abbassare il colesterolo ed eliminare i trigliceridi. Ma che cos’è esattamente la lectina? È un emulsionante naturale dei grassi che si ottiene dai semi di soia- per essere più precisi- dall’olio contenuto nei semi di soia.

È in grado di mantenere in sospensione il colesterolo rendendo la vita più difficile ai depositi sulle arterie. In genere, la lecitina di soia viene commercializzata sotto forma di capsule, compresse, granuli e tavolette da masticare. Insomma, c’è in tutte le salse, sta a voi decidere quale preferire.

Chi soffre di colesterolo alto, dovrebbe sicuramente introdurla nella propria dieta. In questo modo, terrete ben lontani ictus e infarti. La lectina abbassa il colesterolo cattino, e ha anche altre proprietà come quella di depurare fegato e reni, di controllare l’eccesso di trigliceridi e di migliorare la metabolizzazione dei grassi.

Si tratta anche di un alimento ricco di Fosfatidilserina, una sostanza che permette di rafforzare le capacità cognitiva e la memoria. Apporta anche la Colina, la famosa Vitamina J, una sostanza molta importante la cui carenza può provocare problemi neurologici e di pressione arteriosa, e che funziona come coenzima del metabolismo.

Quanta lectina di soia da assumere? Per questo è bene consultare il proprio medico. Le dosi generalmente indicate sono di circa 10 grammi di granuli al giorno. Considerate due o tre cucchiaini sciolti nell’acqua, nel latte oppure nello yogurt.